News

Prepariamo il bar al Natale

I consigli per il natale migliore di sempre al bar, pasticceria o ristorante.

Anche se non fa poi così freddo, passata la soglia dell’8 dicembre si è ufficialmente in zona Natale! Questo articolo non è tanto una guida per i ritardatari o per quelli che ancora non sanno cosa fare per il Natale 2015 nel proprio locale, è piuttosto un invito a riflettere e osservare cosa faranno in questo periodo i locali di successo.

campane natalizie

Far entrare il Natale nel proprio locale

L’atteggiamento più diffuso, tra i gestori di imprese del gusto, è quello di fare gli addobbi di natale e riempire ogni angolo di qualsiasi cosa l’ultimo rappresentante è riuscito a venderci. Peluche, scatole celebrative di caffè, torroni e perfino i panettoni che si trovano tranquillamente nei supermercati.

paese innevato a natale

Non ci siamo! Trasformare il nostro locale in un bazar ne rovinerà la percezione e i clienti, che ci crediate o no, vanno anche nei supermercati dove trovano le stesse cose ad un prezzo molto inferiore.

Si ma io offro un servizio!

L’altro giorno me ne stavo in una caffetteria con un cliente a prendere un aperitivo veloce e mentre sfogliavamo il  progetto del suo nuovo locale, ho ascoltato una signora che si lamentava con il barista perché una scatola di panettone con spumante l’aveva pagata 10 € in più di quanto la trovava al supermercato il marito. Stessa marca, stesso tipo.

Il barista, preso un poco in castagna, non sapendo che dire ha cominciato con la predica del servizio, del fatto che in questo modo lo trovava sotto casa… ma siamo sicuri che nel 2015 sia ancora una cosa che la gente apprezza? No, perchè se parliamo di servizio ci si mette pure Amazon.

Quindi come gestire l’arrivo del Natale nelle attività ristorative?

cartolina babbo natale vintage

Come scrivevo, se non sei soddisfatto di come ti organizzi per il Natale, approfitta di questo per girare quanti più posti belli conosci e analizzare come loro si pongono nei confronti delle festività.

Ecco una lista di cose da non fare:

  • Fregare i clienti abituali: Se hai fatto il furbo e in vetrina hai bottiglie di vino in vendita con maggiorazioni del 400% solo perché hanno un fiocchetto, stai attento ai tuoi clienti abituali. Qualora gli servissero due bottiglie di corsa per un invito improvviso, ricorda che non è mai una buona cosa fregarli.
  • Al supermercato ci passano tutti: Ricordo un gestore che fece incetta di pandori al supermercato perché erano in offerta, per poi rimetterli in vendita nel suo locale. Evita di proporre le stesse cose che i clienti troverebbero al supermercato.
  • Sai che si può morire di glitter? Beh non è vero, ma tu non esagerare con i brillantini. Soprattutto dalle decorazioni scadenti se ne perdono tanti e finiscono sempre addosso ai clienti o nei loro piatti. Presta un occhio a questo dettaglio.
  • I regali al bar: Studia bene se e come proporre degli articoli di regalistica nel tuo locale. Ma evita sempre le cose che troveresti in una stazione di servizio, a meno che tu non sia il bar di una stazione di servizio.
  • Comprare illuminazioni scadenti: Come ti dicevo le persone girano per i negozi come te a natale e se trovano le ennesime robette kitch cinesi, potrebbero farsi una cattiva idea del tuo locale. Evita anche pericolosi aggeggi elettrici che potrebbero non essere a norma e danneggiare i tuoi impianti.

Ed ecco una lista dei suggerimenti per il Natale:

Se hai scartato gli errori della precedente lista, è interessante vedere cosa invece si dovrebbe fare a Natale perché le persone (la maggior parte) hanno uno stipendio in più da spendere e non vedo proprio perché una parte non dovrebbe essere spesa nel tuo locale.

  • Allestisci le vetrine come si deve: Non puoi permetterti una vetrinista? Usa internet e guarda le vetrine più belle del mondo, trai ispirazione ma fa qualcosa per presentare la vetrina più bella del quartiere ai tuoi clienti. Deve diventare così bella che ci si devono fare le foto vicino! (vietate le scatole coi panettoni del supermercato, intesi?)
  • Accompagna i tuoi clienti nello shopping: Centinaia di persone in giro e nessuno che si mette a fare caffè e cioccolate calde da asporto. Prendi la macchina giusta, i bicchieri termici e vedrai la gente fare la fila per passeggiare con una tazza di cioccolata calda del tuo bar!
  • Vendi le tazze, piene: Un mio amico cioccolatiere ha fatto una fortuna l’anno scorso vendendo ai clienti bellissime tazze decorate a mano. Le persone le compravano con la cioccolata calda o con una tisana, passeggiavano e poi potevano tenerle o riportarle al bar. Era richiesta una cauzione di 2€. Non lasciarti sfuggire quest’idea.
  • Crea il regalo perfetto: A volte le persone non sanno cosa regalare e le solite cose son diventate banali. Pensa a qualche scheda colazione con ad esempio 10 colazioni pagate, ad un abbonamento per il caffè tutti i giorni portato in ufficio. O qualsiasi altra promozione preveda il consumo delle cose che fai tu. Ricorda di allestirla come si deve e rendere l’oggetto fisico (la scheda) una cosa bella.
  • Cestini di natale d’autore: Vuoi entrare nel lucroso business dei cestini di natale su commissione? Bene, ma falli fare da una persona capace. Qualcuno che sappia realizzare delle decorazioni tanto belle da essere più importanti del contenuto. Ricorda di fare cestini per tutte le tasche e, se puoi, offri la possibilità della consegna a domicilio.
  • Il vino non può mancare: Vino, liquori, super alcolici e perfino sigari se sei un tabaccaio sono i regali perfetti per i papà,  fai in modo che le confezioni li facciano sembrare tali e se mai hai pensato di farti fare del packaging personalizzato, natale è un buon momento. Valuta anche le bottle bag per chi deve portare il vino fresco in tavola.
  • Ricorda che non sei solo: Partecipa alle iniziative del quartiere per il Natale e se c’è la possibilità di mettere un banchetto ai mercatini locali, non te la perdere! Si fanno ottimi affari.
  • Coinvolgi qualche collega: Sotto le feste ci sono dei negozi, magari lontani dal tuo, con i quali potresti avere ottime collaborazioni. Ad esempio puoi metterti d’accordo con una pasticceria per esporre in conto vendita i suoi panettoni e usarli nelle confezioni, se ti fa un buon prezzo. Ne trarrebbe il vantaggio di raddoppiare il punto vendita e potrebbe farteli avere con largo anticipo. Anche le cioccolaterie sono amici utili in questi casi, così come le cantine. Supera i distributori e vai direttamente da chi fa le cose buone.
  • Fai sentire il natale: Ci sono cose che spesso le persone cercano ma non chiedono. Un alberello sul quale apporre letterine e auguri, una cassetta delle lettere dove accompagnare i bimbi a lasciare la missiva più importante dell’anno. Oppure una bella serata durante la quale un bellissimo Babbo Natale si mette sulle ginocchia i più piccoli e ascolta i loro desideri. Se ti va, puoi anche organizzare una serata di distribuzione dei regali tramite un Babbo Natale.
  • La musica giusta: non parlo di CD, non parlo di canali TV. Ma che ne pensi di prendere un sassofonista che se ne sta fuori al tuo locale augurando a tutti felici feste? E sponsorizzare un piccolo coro bianco per un’esibizione nel tuo locale? Non sai che fare? Guarda un paio di film americani sul Natale e ti verranno centinaia di idee.
  • Regalare un sogno: L’anno scorso uno dei miei più cari amici, nel suo locale ha avviato una felicissima tradizione. Regala a tutti i suoi clienti più affezionati dei gratta e vinci di diverso valore (a seconda del cliente) da grattare dopo il cenone, alla sua salute. E’ una simpatica idea che ha regalato anche ottime soddisfazioni economiche, sia a lui che ai suoi clienti.
  • Un tocco in più: Anche le cose di tutti i giorni possono cambiare e parlare del Natale. Se non hai un apposito servizio da bar decorato, almeno esprimi le festività sui tuoi cappuccini con questi pratici stencil da decoro.
  • Anche a naso: Non trascurare l’aspetto olfattivo del Natale e procurati le fragranze natalizie da diffondere nel tuo locale con i profumatori. Cannella, spezie, arancia, brandy, cacao…buon divertimento.

cartolina di auguri per natale vintage

Concludendo

Siccome le cose che ti ho citato sono sicuramente da pianificare con attenzione e ormai potremmo essere fuori tempo, torno a consigliarti di usare questo Natale per visitare le migliori caffetterie, cioccolaterie, pasticcerie e bar in modo da prendere ispirazione e note per il prossimo anno.

Tuttavia alcune delle cose che ti ho consigliato puoi attuarle da subito e non richiedono un grande sforzo o capitale. Pensaci bene e cerca di vederle all’interno del tuo locale, dove assumeranno una sfumatura che li renderà unici.

Quale migliore occasione quindi, per augurarti buone feste?

Che possano essere le migliori e più fruttuose feste di Natale per te e tutta la tua famiglia. Buon Natale dall’MP Project.